ECOBONUS 110% TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE

Con l’ Ecobonus 110%  si potrà recuperare il 110% delle spese sostenute dal 01.07.2020 fino al 30.06.2022 (in determinati casi fino al 30.06.2023)  per interventi di riqualificazione energetica come detrazione fiscale in 5 anni. Se vuoi riqualificare la tua casa  ma non hai la disponibilità economica sufficiente per affrontare la spesa, puoi anche decidere di cedere il credito d’imposta all’impresa che eseguirà le opere ottenendo lo sconto del 100% in fattura, quindi non dovrai di fatto pagare le opere. Oppure ottenere un finanziamento agevolato che verrà ripagato dalla cessione del credito d’imposta.

Il nostro Studio prevede un’assistenza personalizzata per:
  • Analizzare, e scegliere la soluzione più idonea;
  • Progettare le opere di restauro e riqualificazione secondo i requisiti richiesti dalle normative;
  • Scegliere imprese qualificate e seguire i lavori in cantiere;
  • Redigere la pratica edilizia e tutto quanto necessario per ottenere le autorizzazioni per l’avvio dei lavori;
  • Espletare tutta la burocrazia finale per poter usufruire dell’Ecobonus 110% ed eventuali altri incentivi fiscali.

>SCRIVICI!

O per appuntamento chiamare orario ufficio tel. 0424505535  cell 3282230795

 

Che lavori di riqualificazione rientrano nel Superbonus e quali sono i limiti di spesa?

Per accedere al Superbonus 110% devono esserci almeno uno degli interventi “trainanti” indicati nel Decreto:
  1. Opere di isolamento termico per almeno il 25% delle superfici opache (pareti perimetrali, coperture, ecc.) dell’edificio.
    TETTO DI SPESA MAX:
    € 50.000 per unità immobiliare unifamiliare o unità immobiliare in edificio plurifamiliare con accessi esterni autonomi ed indipendenti;
    € 40.000 per ogni unità immobiliare in edifici composti da massimo 8 unità immobiliari;
    € 30.000 per ogni unità immobiliare in edifici composti da oltre 8 unità immobiliari.
  2. Sostituzione degli impianti di riscaldamento su edifici unifamiliari o unità immobiliare in edificio plurifamiliare con accessi esterni autonomi ed indipendenti con caldaia a condensazione (almeno in classe A), o pompe di calore, o impianti ibridi o geotermici o di microgenerazione o a biomassa o a collettori solari, o allacciamento a teleriscaldamento efficiente.
    TETTO DI SPESA MAX: € 30.000;
  3. Sostituzione degli impianti di riscaldamento in condominio con impianti centralizzati a condensazione (almeno in classe A), o pompe di calore, o impianti ibridi o geotermici o a collettori solari o allacciamento a teleriscaldamento efficiente.
    TETTO DI SPESA MAX:
    € 20.000 per ogni unità immobiliare in edifici composti da massimo 8 unità immobiliari;
    € 15.000 per ogni unità immobiliare in edifici composti da più di 8 unità immobiliari.
  4. Interventi di adeguamento e miglioramento antisismico realizzati nelle zone a rischio sismico 1, 2 e 3.

Come funzionano le modalità di detrazione del Superbonus 110%

1. PAGO E DETRAGGO
Ti comporti come le classiche detrazioni fiscali.
Paghi le fatture emesse dai fornitori con l’apposito bonifico parlante, compili ed invii la comunicazione all’ENEA corredata di tutti i documenti necessari e presenti la documentazione a chi ti redige la dichiarazione dei redditi.
In 5 anni ti verrà restituito il 110% delle spese sostenute come detrazione fiscale (= pagherai meno tasse in termini di IRPEF).

2. SCONTO IN FATTURA E CEDO IL CREDITO
Puoi richiedere lo sconto del 100% in fattura al fornitore. Non pagherai nulla come saldo fattura. Il tuo credito fiscale sarà quindi ceduto al fornitore che potrà recuperarlo sotto forma di proprio credito d’imposta o, a sua volta, cederlo ad altri soggetti, comprese banche e intermediari finanziari.

3. PAGO E CEDO IL CREDITO
Non trovi qualcuno che applichi lo sconto in fattura?
Cedi tu direttamente il tuo credito di imposta ad una banca o una società di intermediazione finanziaria, la quale ti “rimborserà” a fine lavori o a stato di avanzamento lavori.

Il nostro Studio ti segue nella riqualificazione della tua casa!

  • Analizziamo, e scegliamo la soluzione più idonea;
  • Progettattiamo le opere di restauro e riqualificazione secondo i requisiti richiesti dalle normative;
  • Scegliamo le imprese qualificate ed seguiamo i lavori in cantiere;
  • Redigiamo la pratica edilizia e tutto quanto necessario per ottenere le autorizzazioni per l’avvio dei lavori; Espletare tutta la burocrazia finale per poter usufruire dell’Ecobonus 110% ed eventuali altri incentivi fiscali.
Menu